CARTA DOCENTE si al personale educativo, no ai precari

Il Tar Lazio, con sentenza n. 7769/16, ha accolto il ricorso presentato unitariamente dalle OO.SS. rappresentative per riconoscere al personale educativo di ruolo l’attribuzione della Card di 500 Euro. Ha invece, con sentenza n 7767/2016, respinto analogo ricorso tendente a riconoscere il beneficio anche al personale docente precario (compresi gli educatori precari). La sentenza negativa si fonda su una motivazione opinabile in quanto svilisce i principi di uguaglianza del trattamento economico e normativo tra personale a tempo determinato e personale a tempo indeterminato avallando ingiuste sperequazioni. Per tale ragione, i nostri legali stanno valutando l’opportunità di proporre appello avverso la sentenza

Condividi

TABELLA DI CONGRUENZA TRA CLASSI DI CONCORSO DPR 19/2016 E CLASSI DI CONCORSO – INCONTRO AL MIUR

A seguito dell’incontro del 4 luglio 2016 sull’argomento di cui all’oggetto, nel quale le parti hanno concordato che, in attesa della progressiva attivazione delle disposizioni contenute nel DPR 19/2016, le immissioni in ruolo avverranno attraverso le tabelle di corrispondenza tra le classi di concorso previste dal DPR 19/2016 e quelle del D.M. 39/98, integrato dalle tabelle di atipicità contenute nella nota 13586 del 12/5/2016 della DG del personale della scuola, si è tenuta al MIUR un’informativa sul decreto direttoriale appositamente predisposto dal MIUR. L’Amministrazione provvederà, entro qualche giorno, alla correzione di eventuali refusi materiali e diffonderà il testo del decreto direttoriale, presumibilmente intorno al 25 luglio p.v..

Condividi

Assegnazione dei docente da ambito a scuola:interrotta la trattativa

Tavolo inadeguato. I sindacati chiedono di rispettare l’accordo politico. Non parte bene il tavolo contrattuale riunito oggi al Miur per dare seguito  all’accordo politico sottoscritto venerdì 6 luglio tra il sottosegretario  Faraone e i sindacati scuola. L’Amministrazione, contrariamente agli impegni assunti in sede politica,  vorrebbe dare la facoltà ai dirigenti scolastici di chiamare i docenti andando  oltre le candidature presentate dagli stessi. Tutto ciò non rispetta i termini  dell’accordo politico e modifica sostanzialmente il contenuto della bozza  consegnata ai sindacati nell’incontro di giovedì scorso. Si tratta di un  cambio delle carte in tavola assolutamente inaccettabile, che fa venir meno  le garanzie di imparzialità delle procedure concordate a livello politico. Perché sia possibile una ripresa del confronto si rende indispensabile un  chiarimento in sede politica, che ripristini le necessarie condizioni di  reciproca affidabilità, a partire dall’assoluta coerenza dei comportamenti  con quanto si è concordato

Condividi

INTEGRAZIONE GRADUATORIE DI ISTITUTO PERSONALE DOCENTE: PUBBLICATA NOTA MIUR E DECRETO DIRETTORIALE

Scarica gli allegati Il Decreto disciplina, in applicazione del D.M. 3 giugno 2015 n. 326: l’inserimento in II fascia delle graduatorie di istituto dei docenti che conseguono il titolo di abilitazione entro il 1° agosto 2016, che saranno inseriti in un ulteriore elenco aggiuntivo alle graduatorie di II fascia; l’inserimento negli elenchi aggiuntivi di sostegno dei docenti che conseguono il titolo di specializzazione per l’insegnamento di sostegno agli alunni con disabilità entro il 1° agosto 2016, che saranno inseriti in coda agli elenchi di sostegno della fascia ovvero dell’elenco aggiuntivo di appartenenza; il riconoscimento della precedenza per il conferimento delle supplenze in III fascia di istituto, per coloro che vi erano inseriti e conseguano il titolo di abilitazione, nelle more dell’inserimento nelle finestre semestrali di pertinenza. Le domande di inserimento saranno presentate con le seguenti modalità e termini: Inserimento negli elenchi aggiuntivi alle graduatorie di istituto di II fascia: il…

Condividi

SEQUENZA SULLE MODALITÀ DI ASSEGNAZIONE DEI DOCENTI DA AMBITO A SCUOLA, CI SONO LE CONDIZIONI PER UNA POSITIVA CONCLUSIONE

L’incontro in sede politica del 6 luglio 2016 al MIUR ha permesso di definire le condizioni per giungere alla positiva soluzione di un accordo sulla sequenza contrattuale per l’assegnazione dei docenti dagli ambiti alle scuole. Questi in sintesi gli elementi su cui si fonderà l’elaborazione del CCNI, frutto di un difficilissimo confronto: trasparenza della procedura oggettività dei requisiti considerati funzionali all’attuazione dell’offerta formativa garanzia di requisiti definiti su una tabella titoli individuata a livello nazionale senza alcuna discrezionalità della procedura Comunicato

Condividi

Richiesta attivazione confronto su organici personale ATA

Lo schema di Decreto Ministeriale allegato alla circolare n. 17763 della Direzione Generale MIUR per il Personale Scolastico, diffusa il 30 giugno scorso, conferma purtroppo il taglio di 2.020 posti ATA, in applicazione di quanto previsto dalla Legge di Stabilità per il 2015, pur in presenza di un incremento della popolazione scolastica e del potenziamento dell’offerta formativa erogata dalle scuole con l’attuazione della Legge 107. Richiesta attivazione confronto su organici personale ATA

Condividi

INFORMATIVA MIUR CORSO CONCORSO DIRIGENTI SCOLASTICI

Si è tenuto al MIUR, lincontro per un primo confronto con le OO.SS sullo schema di regolamento relativo allatteso corso-concorso per dirigenti scolastici. LAmministrazione, rappresentata dalla dr.ssa Maria Maddalena Novelli, coadiuvata dalla dr.ssa Sabrina Capasso, ha richiesto alle Organizzazioni Sindacali di esplicitare un primo parere sulla bozza di regolamento per evidenziarne le criticità al fine di una successiva riflessione da parte dellAmministrazione, proponendo inoltre alle OO.SS di inviare ulteriori suggerimenti ed osservazioni successivamente allinformativa per un eventuale miglioramento dello schema di regolamento proposto al tavolo. Durante linformativa lAmministrazione ha chiarito che i posti da destinare al corso- concorso riguarderanno larco temporale settembre 2016  31 agosto 2019. Lo SNALS-Confsal, insieme a FLC-Cgil, CISL e UIL ha evidenziato quanto segue: lurgenza di abbreviare i tempi per liter del regolamento e, quindi, per lemanazione del bando del concorso dirigenti scolastici anche in considerazione dellattuale situazione che vede, ad oggi, più di mille istituzioni…

Condividi

SOTTOSCRITTA AL MIUR LIPOTESI DI CCNI SUL RIPARTO DEL MOF E AREE A RISCHIO 2016/17

Il giorno 27/6/2016, è ripreso al MIUR il confronto finalizzato alla definizione e sottoscrizione del CCNI relativo al MOF a.s. 2016/17. Al termine della riunione è stata finalmente sottoscritta, dopo alcuni incontri, lIpotesi di CCNI relativa a CRITERI PER LA RIPARTIZIONE DELLE RISORSE FINANZIARIE COSTITUENTI IL FONDO MOF PER LA.S. 2016/17. La Delegazione di Parte Pubblica era guidata dal Direttore Generale delle risorse umane e finanziarie del MIUR, dott. Jacopo Greco. Come vi avevamo già comunicato nei precedenti resoconti, limporto complessivo del MOF per la.s. 2016/17, per il quale si deve effettuare il riparto, è pari a 689,21 milioni di euro. Le risorse finanziarie, destinate a retribuire gli istituti contrattuali previsti dagli artt. 9, 30, 33, 47, 62, 84, 86 e 87 del comparto scuola 2006/2009, come modificati dalle successive sequenze contrattuali, pari complessivamente a 689,21 milioni di euro, sono state così suddivise, (come previsto allart. 1 della Ipotesi di…

Condividi

POSSIBILITA’ DI RICORSO AL T.A.R. PER L’INSERIMENTO IN GAE

Con la pubblicazione del D.M. n. 495/2016, avvenuta in data 22 giugno, il MIUR ha avviato le operazioni annuali di aggiornamento ed integrazione delle G.A.E. per consentire lo scioglimento della riserva in favore di coloro che, già inclusi con riserva nelle predette graduatorie, hanno conseguito il titolo abilitante dopo il termine dell’ultimo aggiornamento. Tuttavia, anche in questa occasione e nonostante gli opposti orientamenti giurisprudenziali sia del T.A.R. che del Consiglio di Stato, il MIUR ha deciso di escludere dalle G.A.E. diverse categorie di docenti, quali anzitutto i diplomati magistrale ante 2001/2002, ma anche i laureati in Scienze della Formazione Primaria, gli abilitati con P.A.S. e T.F.A., così come i docenti precedentemente depennati dalle G.A.E. per non aver prodotto domanda di aggiornamento e che, invece, a norma dell’art. 1, comma 1-bis della L. n. 143/2004, hanno diritto a rientrare – a domanda – in dette graduatorie, come del resto è stato…

Condividi