CONTRATTO: INCONTRO POLITICO AL MIUR CONCLUSIVO DEL LAVORO SVOLTO PRESSO I TAVOLI TECNICI

Il 14 luglio si è svolto un incontro politico tra Miur e sindacati a conclusione del lavoro svolto ai tavoli tecnici per il rinnovo del contratto.
Per lamministrazione erano presenti il Sottosegretario, on. De Filippo, la Dott.ssa Bono, il Prof. Pinelli e il prof. Mancini.
La delegazione dello Snals-Confsal era composta dal vicesegretario Irene Tempera e dal coordinatore nazionale del settore Ricerca, Lucia Orlando.
Lamministrazione, in apertura, ha confermato l’assistenza e la presenza dellamministrazione in tutte le fasi della trattativa allAran che fisserà i tavoli nellultima settimana di luglio-primi di agosto, mentre il tavolo relativo alla dirigenza scolastica verrà aperto in un momento successivo.
Tutte le OO.SS. hanno rappresentato le proposte relative ai vari settori Scuola, Afam, Università, Ricerca e Dirigenti scolastici, così come sono emerse dal confronto ai tavoli tecnici tenutisi al Miur.
La delegazione dello Snals-Confsal ritiene che gli incontri tenuti fino ad oggi perchè hanno consentito di individuare gli obiettivi fondamentali per qualificare l’atto di indirizzo.
Ha ribadito la necessità di pervenire ad un testo snello del redigendo atto di indirizzo, in modo da non imbrigliare la successiva contrattazione allAran e lasciare margini ampi di negoziazione.
Per quanto riguarda la Scuola ha inoltre sottolineato alcuni punti irrinunciabili, come ha ribadito, più volte, il Segretario Generale Elvira Serafini, ed emersi anche dal lavoro delle Consulte nazionali Snals-Confsal dei vari settori, come, ad esempio, la valorizzazione della funzione docente, soprattutto in aula con gli alunni, la trasparenza sui carichi di lavoro che il docente svolge fuori dall’aula, l’alleggerimento degli adempimenti burocratici dei docenti che hanno oltrepassato i limiti di guardia, lunicità della funzione docente, la semplificazione amministrativa del lavoro delle segreterie scolastiche, la sicurezza nelle scuole, il rafforzamento del principio dellautonomia delle istituzioni scolastiche e del ruolo degli organi collegiali, la specificità del personale Ata, la formazione del personale Ata, la difesa della contrattazione decentrata, i diritti del personale precario, le responsabilità poste in capo ai dirigenti scolastici.
E’ necessario, ha affermato la delegazione Snals-Confsal, cercare e trovare risorse economiche straordinarie per la scuola, indispensabili per definire un contratto dignitoso.
Per quanto riguarda la Ricerca la delegazione Snals-Confsal ha ribadito alcune tematiche affrontate nel tavolo tecnico, sottolineando, in particolare, i seguenti punti:
nella bozza dell’atto di indirizzo è necessario un riferimento esplicito al D.Lgs n. 218/2016 e ai documenti europei (Carta Europea dei Ricercatori, Codice di condotta per lassunzione dei Ricercatori, European tramework for Researck Carcers) per rafforzare il principio dellautonomia degli Enti Pubblici di Ricerca;
i lavoratori atipici meritano di entrare nel nuovo contratto di lavoro.

Condividi