MOBILITÀ: INCONTRO A LIVELLO POLITICO DEL 7/12/2016

Nel pomeriggio di oggi, 7 dicembre, si è tenuto al MIUR un incontro politico richiesto dalle OO.SS. in data 17 novembre, per affrontare i nodi fondamentali posti dai sindacati in tale incontro.

Infatti, dopo numerosi incontri di trattativa, nella riunione del 17 novembre l’Amministrazione si era presentata senza fornire risposte rispetto ai nodi fondamentali posti da tutti i sindacati negli incontri precedenti.

Ritenendo quindi impraticabile la proposta del MIUR di continuare il confronto su aspetti secondari della mobilità, senza prima aver chiarito i punti nodali di aspetti dirimenti, per decidere se vi fossero le condizioni o meno di pervenire ad un accordo, le OO.SS. SNALS-CONFSAL FLC CGIL, CISL scuola e UIL scuola avevano deciso di sospendere la trattativa in attesa di un chiarimento a livello politico.

In coerenza con quanto richiesto nei precedenti incontri, la delegazione SNALS-CONFSAL, ha formulato le seguenti richieste fondamentali e dirimenti:

–     ha rivendicato il diritto alla mobilità su scuola, sia territoriale che professionale, non solo per chi è già titolare di scuola ma anche per chi è titolare di ambito; ciò sia per la mobilità provinciale che per quella interprovinciale;

–     ha richiesto che alla mobilità fossero anche interessati coloro che hanno già avuto incarico triennale su scuola, in quanto titolari di ambito.

Altro nodo fondamentale per la nostra delegazione è stata la richiesta di superare, nel CCNI, il blocco triennale della mobilità interprovinciale, sia per la mobilità territoriale che per quella professionale.

La finalità è quella di attuare una fase unica per la mobilità riguardante lo stesso grado di scuola con le consuete sotto fasi (comunale, provinciale e interprovinciale) da attuarsi sincronicamente per grado di scuola, in modo da ottimizzare le disponibilità dei posti che si liberano in un momento successivo a seguito delle operazioni della mobilità dello stesso grado.

Fondamentale, inoltre, per il nostro sindacato il nodo relativo alla tutela degli esuberi.

Si trascrive il comunicato congiunto emanato al termine della riunione.

Mobilità scuola 2017

Condividi