Problematiche Insegnanti di religione: il Segretario Generale Elvira Serafini incontra una delegazione

In data odierna il Segretario Generale Elvira Serafini si è incontrata con una delegazione numerosa di Docenti di religione, per la disamina di diverse problematiche. È emerso dalla discussione la richiesta di sostenere il corso – concorso, anziché un concorso ordinario, alla luce della L. 107/2015 e anche del bando FIT per gli abilitati. Lo Snals-Confsal si ritiene favorevole a sostenere tale richiesta al MIUR e si impegna ad investire l’Ufficio Legale per dirimere la questione della vigenza della L. 186/03 che impedirebbe un altro concorso riservato come sostiene il MIUR, visto che è stato già espletato nel 2004. La delegazione dei Docenti di religione si impegna a sostenere le liste SNALS per le imminenti elezioni RSU.

Condividi

Il CCNL non sottoscritto: il punto di vista del personale ATA

Pubblichiamo di seguito, con soddisfazione, un documento di un nutrito numero di DSGA e di personale Ata, in merito alla mancata firma del CCNL e che lo Snals condivide in pieno. La sottoscrizione il 9 febbraio scorso dell’ipotesi di CCNL del Comparto Istruzione e Ricerca per il triennio 2016/2018 da parte di CGIL, CISL ed UIL (non hanno firmato SNALS e GILDA), oltre ad evidenziare in maniera inequivocabile quella condizione di generale disattenzione alle problematiche delle istituzioni scolastiche ed a quanti operano in esse, ha certificato ancora una volta l’insopportabile abbandono, nonché la colpevole e, troppo spesso, umiliante sottovalutazione della centralità e rilevanza nel settore del lavoro che svolgono i Direttori S.G.A., gli Assistenti Amministrativi ed il personale ATA tutto. Una inammissibile “dimenticanza” che sa di discriminazione consapevolmente e costantemente operata da un “establishment “politico, burocratico e, cosa ancor più grave ed inspiegabile, da parte di alcune organizzazioni sindacali, che…

Condividi

CONTRATTO COMPARTO ISTRUZIONE E RICERCA: LO SNALS NON HA FIRMATO Il Segretario Serafini: “No ad un contratto al ribasso che tradisce la Scuola, l’Università, la Ricerca e l’Afam”

CS_Snals-Confsal Roma, 9 febbraio. Dopo una lunga trattativa durata tutta la notte fino alle 8 di questa mattina, lo Snals-Confsal ha deciso di non firmare il contratto del comparto Istruzione e Ricerca. Per lo Snals i miglioramenti retributivi sono, in concreto, irrisori mentre davvero problematica risulta il testo nella parte normativa. Il Segretario Generale Elvira Serafini ha dichiarato: “La svolta che doveva ridare dignità ai lavoratori della scuola non c’è stata. Dato che attendevamo questo rinnovo da quasi dieci anni abbiamo portato la trattativa fino allo stremo, in una notte da incubo, ma non abbiamo potuto firmare un rinnovo contrattuale che rischia di svendere l’intera nostra categoria. Abbiamo preferito dire di no”. “Il nostro è un gesto di coraggio, tra l’altro non facile, – ha proseguito Serafini – ma abbiamo voluto dire basta a questa politica al ribasso che non investe nella Scuola, nell’Università, nell’Afam e nella Ricerca. Speravamo che…

Condividi

Lo SNALS non firma il rinnovo contrattuale

Nella notte all’aran i sindacati confederali hanno firmato il rinnovo del contratto per la scuola. Lo SNALS, non avendo ottenuto riscontri positivi alle proposte che aveva avanzato, ha deciso di non firmare. Il Segretario generale già ieri nell’intervista  aveva ribadito questa possibilità, mantenendo fede alle promesse fatte ai lavoratori del comparto e al mandato congressuale dello scorso dicembre

Condividi

DIREZIONE NAZIONALE – RIPORTIAMO IL COMUNICATO DIRAMATO AL TERMINE DEI LAVORI

La Direzione Nazionale dello Snals Confsal che si è riunita a Roma ha confermato all’unanimità l’orientamento del sindacato a non firmare il contratto per il personale della scuola. “La Direzione Nazionale-ha dichiarato il segretario generale Elvira Serafini- ha confermato all’unanimità la posizione assunta dallo Snals Confsal di considerare irricevibili le proposte portate al tavolo negoziale dell’Aran. Per la parte normativa-ha continuato Serafini- ci troviamo di fronte a proposte nettamente peggiorative rispetto al precedente contratto e per la parte economica mancano risorse aggiuntive che possano consentire di avviare un serio riconoscimento del lavoro svolto”. “La nostra-ha proseguito Serafini- è una scelta rispettosa della volontà, ma anche della dignità del personale che rappresentiamo. E verificato il grande successo nelle scuole della Petizione da noi lanciata-ha concluso Serafini- i componenti della Direzione si sono impegnati all’unanimità a sollecitare tutti i leader nazionali di tutte le forze politiche perché inseriscano nel loro programma di…

Condividi

INFORMATIVA D.M. 995/17 – BANDO CONCORSO ABILITATI

L’Amministrazione ha illustrato il Decreto propedeutico al bando di concorso sopra indicato. Le novità rilevanti: – la possibilità di partecipazione anche per il personale già a tempo indeterminato a seguito sentenza Corte Costituzionale 8.11.17. – la possibilità di partecipazione partecipare al concorso, con riserva, per coloro che hanno conseguito il titolo abilitante o la specializzazione sul sostegno all’estero. Nello specifico i requisiti di ammissione previsti sono: 1. Sono ammessi a partecipare alle procedure i candidati in possesso del titolo di abilitazione all’insegnamento in una o più classi di concorso della scuola secondaria di primo o di secondo grado, o, per i soli posti di sostegno, che aggiungano al titolo abilitante la specializzazione per il sostegno per i medesimi gradi di istruzione, conseguito entro il 31 maggio 2017. I candidati che chiedono di partecipare alle procedure concorsuali per la classe di concorso A23 (Italiano L2) devono possedere i titoli di specializzazione…

Condividi