RICORSO AL T.A.R. PER L’ACCESSO AL CONCORSO 2018 (IN FORMA SEMPLIFICATA) APERTE LE ADESIONI

È ormai imminente la indizione da parte del MIUR del concorso in forma “semplificata” (per soli titoli) rivolto esclusivamente agli aspiranti già abilitati o specializzati sul sostegno, finalizzato all’inserimento di tali categorie di insegnanti nelle nuove Graduatorie Regionali di merito ad Esaurimento (G.R.A.M.A.), dalle quali saranno individuati per essere poi destinati ad un percorso formativo e di prova di durata annuale, superato il quale accederanno direttamente al ruolo.
Il Decreto Legislativo n. 59 del 13 Aprile 2017, recante nuove disposizioni per il riordino e l’adeguamento del sistema di formazione iniziale dei docenti e dell’accesso ai ruoli, ha previsto infatti una “fase transitoria” che attraverso la predetta procedura concorsuale semplificata condurrà al ruolo i docenti già abilitati e specializzati/specializzandi per le attività di sostegno.
Dal concorso “semplificato”, di cui è già stata resa nota la bozza del decreto ministeriale, resteranno escluse tutte le altre categorie di aspiranti e, in particolare, i docenti privi del titolo abilitante richiesto dal MIUR ai fini dell’accesso alla selezione.
I docenti non abilitati ma con almeno tre anni di servizio potranno accedere al concorso ordinario (mediante prova scritta e prova orale), all’esito del quale i soli vincitori saranno ammessi ad un percorso triennale di formazione e tirocinio (F.I.T.) che, solo se superato positivamente, consentirà all’aspirante docente di salire effettivamente in cattedra.
Ritenendo che una diversificazione del canale concorsuale di accesso al ruolo così operata sia assolutamente illegittima, poiché concretamente idonea ad operare una ingiustificata discriminazione tra soggetti espletanti le medesime mansioni e funzioni, al fine di tutelare gli interessi di tutti coloro che saranno lesi dalle disposizioni ministeriali di imminente pubblicazione, questo Sindacato ha avviato ha una campagna di ricorsi al T.A.R. finalizzati a garantire l’accesso alla procedura concorsuale “semplificata” anche alle seguenti categorie di insegnanti:

1) INSEGNANTI TECNICO-PRATICI (I.T.P.);
2) ABILITATI ALL’ESTERO IN ATTESA DI RICONOSCIMENTO DA PARTE DEL MIUR;

TIPOLOGIA DI RICORSO
I ricorsi saranno organizzati come azioni collettive per ciascuna delle predette categorie di aspiranti e verranno proposti dinanzi al T.A.R.
Con ciascun ricorso saranno richiesti anche provvedimenti cautelari, per cui la decisione arriverà in tempi rapidi e, se favorevole, consentirà fin da subito la partecipazione “con riserva” di tutti i ricorrenti al concorso.

1) INSEGNANTI TECNICO-PRATICI (I.T.P.);
2) ABILITATI ALL’ESTERO IN ATTESA DI RICONOSCIMENTO DA PARTE DEL MIUR;

TIPOLOGIA DI RICORSO
I ricorsi saranno organizzati come azioni collettive per ciascuna delle predette categorie di aspiranti e verranno proposti dinanzi al T.A.R.
Con ciascun ricorso saranno richiesti anche provvedimenti cautelari, per cui la decisione arriverà in tempi rapidi e, se favorevole, consentirà fin da subito la partecipazione “con riserva” di tutti i ricorrenti al concorso.

NOTA BENE: gli interessati dovranno comunque presentare, entro il termine che sarà indicato dal bando di concorso, la relativa domanda di partecipazione mediante l’utilizzo di un modello cartaceo che sarà predisposto dal Sindacato nelle prossime settimane.

TEMPI E MODALITA’ PER LA PARTECIPAZIONE AL RICORSO
L’adesione al ricorso, dovrà essere perfezionata presso il Sindacato entro e non oltre il giorno 30/01/2018, salvo eventuali proroghe.

Condividi