INFORMATIVA AL MIUR SULLE MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE DELLA CARTA DOCENTE

Nel pomeriggio di ieri, 6/09/2016, si è tenuto al MIUR il previsto incontro con il seguente o.d.g.: Comparto scuola – informativa modalità di rendicontazione della carta docente.
La Delegazione di Parte Pubblica, rappresentata dal dott. Jacopo greco, Direttore Generale delle risorse umane e del bilancio del MIUR, ha relazionato sugli aspetti salienti della nota prot. n. 12228 del 29/08/2016, avente per oggetto: “Carta del docente” – Modalità di rendicontazione delle spese sostenute dal personale docente per finalità formative e di aggiornamento mediante l’utilizzo del bonus di 500 euro nell’anno scolastico 2015 – 2016. Indicazioni operative. Art. 1 commi 121, 122 e 123 legge n. 107/2015-DPCM 23 settembre 2015.

Tale nota fornisce più puntuali integrazioni, rispetto alle indicazioni precedentemente emanate, sulla specifica materia delle modalità di rendicontazione delle spese sostenute dal personale docente per finalità formative e di aggiornamento, mediante l’utilizzo del bonus di 500 euro nell’anno scolastico 2015/2016.

La nota anticipa i contenuti del Decreto Interministeriale 9/08/2016 (MIUR e MEF), non ancora operante, non essendosi ancora concluso liter di controllo previsto dalla legge, da parte degli organi competenti.

La nota fornisce quindi, alcune urgenti indicazioni fondate sui contenuti dei D.I. 9 agosto 2016, riservandosi di dare ulteriori indicazioni dopo lentrata in vigore dello stesso.

La nota precisa che, di regola, devono ritenersi ammissibili, ai fini della rendicontazione, soltanto le spese sostenute entro e non oltre il termine del 31 agosto 2016.

Tuttavia, in considerazione della disciplina transitoria, la consegna dei documenti giustificativi delle spese sostenute nell’anno scolastico 2015/2016, potrà essere effettuata entro il 15 ottobre 2016.

La nota prevede, tra l’altro, che siano considerati documenti comprovanti lutilizzo delle spese sostenute:

lo scontrino fiscale;

la ricevuta fiscale;

la fattura;

la ricevuta di bonifico bancario;

il biglietto per la partecipazione agli eventi di cui all’articolo 4, comma 1 lettere d) ed e) del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 settembre 2015. Può essere presentato un solo biglietto per evento.
La documentazione probante la spesa va consegnata in originale o in copia dichiarata conforme all’originale, dagli interessati.

La nota chiarisce, altresì la casistica di coloro che, in servizio nellanno scolastico 2015/2016, siano in quiescenza dal 1° settembre 2016:

nel caso abbiano speso o rendicontato parzialmente o abbiano acquistato beni e/o servizi inammissibili, in quanto non previsti, dovranno effettuare il versamento all’Entrata del Bilancio dello Stato.

Inoltre, nel suddetto provvedimento viene precisato che i docenti destinatari del bonus dopo la data dell1/8/2016 dovranno presentare la rendicontazione e la dichiarazione agli uffici amministrativi della scuola, entro il 15/10/2016.

Infine la nota precisa che, nel corrente mese, saranno effettuate alcune erogazioni del bonus formativo riferito alla.s. 2015/2016, al personale docente, cui spettava, e che per ragioni di carattere tecnico, non l’ha ottenuto.

Per questi ultimi interessati il termine di utilizzo e modalità di rendicontazione, saranno chiariti con ulteriori e specifiche indicazioni, da emanarsi.
La Delegazione Snals-Confsal, nel proprio intervento, ha:

evidenziato che sarebbe stato molto più opportuno e rispettoso dei contenuti del CCNL 29/11/2007, del personale del comparto scuola, attuare un confronto tempestivo con le OO.SS., prima dellemanazione della nota, e non un’informativa successiva;

sottolineato che le indicazioni fornite dal MIUR tardivamente, sia pure utili, hanno, di fatto, aggravato il lavoro del personale ATA di segreteria delle istituzioni scolastiche, in quanto tale personale ha già, in molti casi, prima dellemanazione della nota, ricevuto e verificato la documentazione prodotta dal personale interessato;

chiesto chiarimenti su quanto lAmministrazione intenda fare circa lapplicazione della Sentenza del TAR Lazio, favorevole agli istitutori, a seguito del ricorso presentato, congiuntamente, da Snals-Confsal FlC CGIL, CISL scuola e UIL scuola, per lingiusto mancato riconoscimento ed erogazione del bonus per la formazione a tale personale;

chiesto di dare informativa preventiva alle OO.SS. e chiarimenti tempestivi alle scuole su tempistica e uso della carta per la formazione per la.s. 2016/17;

fatto presente allAmministrazione che deve essere fornita alle OO.SS., linformativa sul MOF 2016/17, (a seguito della sottoscrizione della specifica Ipotesi di CCNI, ancora in corso di verifica congiunta di MEF e Funzione Pubblica) ed ha sollecitato altresì, a tal proposito, lassegnazione delle risorse alle istituzioni scolastiche;
Al termine della riunione, il Direttore Generale si è impegnato a fornire alle OO.SS. informativa preventiva sulle questioni sollevate dalle stesse.

Condividi