CONCORSO ORDINARIO DOCENTI – EMANATA NOTA MIUR: LE DOMANDE PER LE COMMISSIONI ENTRO IL 19 MARZO 2016

notaMiur_5732_29feb_16

decretoMiur_97_23feb_16

decretoMiur_96_23feb_16

Comunichiamo che il MIUR ha emanato, in data 29/2/2016, la nota 5732, avente per oggetto: “Concorso a posti e cattedre, per titoli ed esami, finalizzati al reclutamento del personale docente nella scuole dell’infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado per gli anni scolastici 2016/2018. Costituzione delle Commissioni giudicatrici”.
Con tale nota il Ministero trasmette:
• il D.M. n. 96 del 23/02/2016, relativo ai requisiti dei componenti delle commissioni giudicatrici
• l’O.M. n. 97 del 23/02/2016, contenente le modalità per la presentazione delle domande a presidente e commissario e le istruzioni per la costituzione delle commissioni giudicatrici.
Le domande potranno essere presentate, esclusivamente tramite la procedura Polis, che sarà disponibile sul sito del MIUR nel periodo compreso tra il 3 marzo e il 19 marzo 2016.
Per la nomina a presidenti delle commissioni giudicatrici l’art. 3 del DM 96/16, prevede che possono presentare domanda docenti universitari, direttori di istituzioni AFAM, dirigenti tecnici e dirigenti scolastici, con gli specifici requisiti individuati in base alla tipologia di concorso ordinario, dal medesimo art. 3 (requisiti dei presidenti).
All’art. 4 dello stesso D.M. sono dettagliati i requisiti dei commissari ed è richiesto, quale requisito, il possesso del servizio di ruolo di almeno 5 anni nella scuola dell’infanzia o primaria per i concorsi nella scuola dell’infanzia e primaria, ovvero almeno 5 anni nella scuola secondaria di I e II grado per i concorsi nella scuola secondaria di I e II grado, nella classe di concorso per cui si presenta domanda di nomina a componente della commissione.
Sono, altresì, indicati, al comma 4, ulteriori requisiti, che costituiscono criteri di precedenza nella nomina a componente di tali commissioni.
Il medesimo art. 4, al comma 8, prevede che sia possibile, in caso di assenza di aspiranti alla nomina a commissario, la nomina di docenti che abbiano superato l’anno di prova, abbiano ottenuto la conferma in ruolo, abbiano complessivamente 5anni di servizio e siano in possesso dell’abilitazione all’insegnamento nel grado o nella classe di concorso della relativa procedura concorsuale.

Condividi